REALTA' VIRTUALE

ITS SANSOVINO - Realtà Virtuale: rischi legati alle lavorazioni del comparto edile.

Il C.E.Ve.- Centro Edili Venezia ha ospitato, presso la propria struttura, l’Istituto Tecnico per geometri ITS SANSOVINO di Oderzo.
L’incontro, rivolto al triennio dell’Istituto Tecnico per presentare il progetto “RISCHIO.0”, realizzato da ULSS 3 Veneziana – Spisal e C.E.Ve.- Centro Edili Venezia, attinente alla realizzazione di scenari in Realtà Virtuale, ha riguardato i rischi legati alle lavorazioni del comparto edile.

L’incontro è stato strutturato in 4 ore, in cui i ragazzi hanno potuto presenziare ad una lezione di teoria sul rischio caduta dall’alto, svolta dall’architetto Cipriano Bortolato, una prova pratica presso il nostro laboratorio LIVE e infine una prova con il simulatore della Realtà Virtuale su diverse tipologie di copertura e montaggio ponteggi svolta dal  tecnico Nicola Tosi.
Lo scopo della mattinata è stato quello di far capire ai ragazzi che non esiste solamente una lezione teorica ma si può e si deve fare formazione anche con prove pratiche e simulazioni grazie all’ausilio della tecnologia di Realtà virtuale.

Un sentito ringraziamento alla classe quinta e ai professori Sgaggio Marzia e Di Gennaro Fabio.

Partner:

ITS Jacopo Sansovino
ULSS 3 Serenissima

CEVe Centro Edili Venezia – Formazione & Sicurezza

Opere riunite Buon Pastore - iniziative socio-educative

"IO CI STO! Percorsi di accompagnamento alla scoperta dell'alternativa possibile"

Il C.E.Ve. Centro Edili Venezia è stato partner del progetto “IO CI STO! – Percorsi di accompagnamento alla scoperta dell’alternativa possibile”, realizzato da Opere Riunite Buon Pastore, con il contributo della Regione del Veneto rispondendo al Bando per il finanziamento di iniziative socio-educative a favore di persone detenute negli istituti penitenziari del Veneto e di persone in aerea penale esterna.


In particolare Il C.E.Ve. Centro Edili Venezia ha offerto ai ragazzi, in carico agli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento di Giustizia Minorile (area penale esterna), due esperienze diverse ma strettamente interconnesse: la partecipazione ad un corso di sicurezza base conforme all’art.37 del D.Lgs.81/08 con rilascio di attestato finale valido quale credito permanente e potenzialmente utile in un successivo percorso di ricerca lavoro.


All’attività dell’aula è seguita l’esperienza laboratoriale di attività di cantiere, simulata con la tecnologia della Realtà Virtuale, che ha reso fruibili e maggiormente interessanti i temi complessi e lontani dalla vita dei ragazzi, precedentemente trattati in via teorica.

Liceo scientifico Galileo Galilei di Dolo Venezia

Sicurezza e realtà virtuale alla Cittadella della Protezione Civile

Serie di incontri all’interno del progetto della “Cittadella della Protezione Civile,” rivolti ai ragazzi del Liceo Statale Galileo Galilei di Dolo (Venezia), dove sono stati affrontati i temi della salute e della sicurezza nelle operazioni di PC.

Nell’ambito del contributo all’iniziativa fornito dal gruppo di lavoro Protezione Civile dell’Ordine Architetti PPC e dell’Ordine Ingegneri di Venezia, gli studenti hanno sperimentato diversi scenari virtuali frutto del progetto RISCHIO.0 sviluppato da SPISAL-ULSS 3 Serenissima e C.E.Ve.-Centro Edili Venezia che hanno contribuito allo svolgimento e al successo dell’iniziativa.

Le ragazze e i ragazzi che si sono alternati nelle prove con il simulatore sono rimasti affascinati e coinvolti dal realismo che il simulatore riesce a trasmettere. RISCHIO.0 utilizza come tecnologia la Realtà Virtuale, consentendo la simulazione di numerosi scenari lavorativi, caratterizzati da complessità e pericolosità.

L’approccio fondamentalmente ludico permette lo svolgimento di una esperienza operativa in totale sicurezza.

Partner:
Liceo Galilei: Cittadella della Protezione Civile
Azienda ULSS 3 Serenissima Ente Pubblico
Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Venezia
Ordine Ingegneri Città Metropolitana di Venezia
C.E.Ve. – Centro Edili Venezia – Formazione & Sicurezza

Fiera JOB & ORIENTA Verona

VR - Lavori in copertura con doppio cordino su agganci puntuali

Ecco un piccolo trailer del progetto RISCHIO.0 “Sviluppo di tecnologia in realtà virtuale immersa per la formazione dei lavoratori esposti a rischi lavorativi rilevanti” realizzato da ULSS 3 Serenissima e C.E.Ve. – Centro Edili Venezia.

Video conferenza stampa progetto "RISCHIO.0" - realtà virtuale in edilizia

Puntata “lavoro a 360°” sul progetto di realtà virtuale applicata alla sicurezza in edilizia, denominato “RISCHIO.0”, realizzato da C.E.Ve. –  Centro Edili Venezia, ULSS 3 Serenissima e ULSS 4 Veneto Orientale, andata in onda su TeleArena e TeleMantova.

Progetto "RISCHIO.0" - REALTA' VIRTUALE

Il giorno 19 gennaio 2021 C.E.Ve. ha presentato il progetto “RISCHIO.0” – Realtà Virtuale per formazione sulla sicurezza globale, realizzato con gli Spisal ULSS 3 Veneziana e ULSS 4 Veneto Orientale.

A presentare il progetto l’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione Dott.ssa Elena Donazzan, i direttori Spisal ULSS 3 Serenissima Dott.ssa Ornella Troso e  Spisal ULSS 4 Veneto Orientale Dott.ssa Lucia Calgaro, il presidente C.E.Ve. Ing. Cristiano Perale con il vicepresidente sig. Giulio Agnoletto.

Il progetto prevede lo sviluppo in VR di scenari relativi ai lavori su diverse tipologie di copertura, montaggio di ponteggi, decontaminazione amianto e lavori in spazi confinati.

Clicca sulla foto per la pagina dell’evento.

La realtà virtuale è qui

La “Realtà virtuale” fa riferimento alle tecniche che permettono di indurre esperienze sensoriali di luoghi o oggetti, reali o immaginari, che vengono simulati per mezzo di tecnologie informatiche.

Come il nome suggerisce, essa introduce la volontà di creare una dimensione “parallela” nella quale l’utente si immerge.

La sua principale caratteristica è un forte senso di realtà: si intende quindi una simulazione della realtà effettiva.

Questa simulazione, ottenuta con il più alto grado di realismo possibile, coinvolge i sensi dello spettatore (vista, udito, tatto) dando l’impressione di divenire parte di un mondo assimilabile ad un ambiente verosimilmente reale.

E’ quindi, una vera e propria esperienza di tipo mentale: il soggetto crede realmente di essere in quel mondo e di potervi interagire.

Se ne deduce la straordinaria potenzialità in merito all’efficacia e alla facilità di somministrazione dei contenuti e capacità pratiche relativi alla formazione e all’addestramento dei lavoratori.

E’ possibile ricostruire le scene formative consentendo al soggetto di muoversi all’interno dello scenario attraverso joypad (pulsantiera a comandi), leap motion (tecnologie di rilevazione del movimento nell’interazione fra uomo e computer) e motion gesture (rilevazione del movimento), che attivano la selezione di punti sensibili grazie alla forte interazione del proprio corpo. In questo modo le variabili associabili alle proprie scelte attivano nuovi scenari navigabili e nuove interazioni. L’esperienza permette di interagire con avatar (un’immagine scelta per rappresentare la propria utenza in comunità virtuali) in movimento che si muovono di conseguenza delle scelte dell’operatore.

Grazie a setup di ripresa che simulano la visione dell’occhio umano è possibile rappresentare la scena con gli elementi di profondità caratteristici del mondo reale. La ripresa stereoscopica può anche essere a 360° e in movimento, grazie ad un setup a casco, che consente, in fase di ripresa, di sostituirsi al punto di vista dell’operatore, affinché l’utente possa percepire il proprio corpo alla stessa identica prospettiva del soggetto reale.

I principali obiettivi sono:

  • Realizzare con la tecnologia della realtà virtuale simulatori per l’addestramento degli operatori esposti nel comparto delle costruzioni a rilevanti rischi occupazionali;
  • Promuovere la diffusione nelle imprese dei simulatori realizzati per favorire occasioni di mantenimento e miglioramento di buone pratiche di lavoro;
  • Realizzazione programmi di formazione e addestramento dei lavoratori e delle figure preposte alla sicurezza (Dirigenti, Preposti, RSPP, ASPP, RLS, Coordinatori per la Sicurezza, Direttori Lavori).